Richard Sapper

Richard Sapper

Richard Sapper

“Recentemente ho letto, in un articolo di storia, che l’invenzione dell’alfabeto ha cambiato il modo di pensare del mondo occidentale, nel senso che, da allora in poi. tutto deve essere scomposto e poi ricomposto in maniera consecutiva per poter essere letto e compreso; che questa scuola di pensiero logico, efficiente e monodimensionale, ci ha fatto conquistare il mondo, ma che, nel processo, abbiamo perso molto di quel pensiero che non può essere scomposto in lettere o cifre, che non può essere spiegato logicamente. Ecco, adesso so perché mi voglio rifiutare ogni volta qualcuno mi chiede di spiegare il mio lavoro. Non c’è niente da spiegare. Quando si disegna non si pensa in parole, ma in immagini tridimensionali, colorate, semoventi, che si toccano, delle volte suonano, possono essere calde e ti bruciano. Così ci entrano i materiali, le sensazioni delle superfici, i vapori, il fuoco, e infine mangeremo quello che contengono. Mi auguro che sia buono”

“La forma è conseguenza della vita interiore dell’oggetto”

“Alla Musa non piace la Noia”

Static Lorenz (1960)

Static Lorenz (1960)

Espresso 9090 Alessi (1979)

Espresso 9090 Alessi (1979)

Zoombike Elettromontaggi (1998) con Francis Ferrarin

Zoombike Elettromontaggi (1998) con Francis Ferrarin

Aida Chair

Aida Chair Magis (2000)

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Commentare stimola...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: